PRODUZIONI

BYE BYE GILLO – di Taha Adnan

con Simone Giacinti

Regìa: Elena Siri

Monologo con inserti video della durata di un’ora senza intervallo.

 

“Bye Bye Gillo” è il racconto di un clandestino immigrato dal Marocco in Belgio in cerca di futuro. La sua esistenza di fantasma senza documenti si alterna tra momenti drammatici e momenti comici in situazioni paradossali, in un difficile dialogo tra Europa e Magrheb. Il giovane Al- Jilali in Belgio si fa chiamare Gillo e vive di espedienti, tra piccoli furti, grandi gesti di solidarietà, arresti per sospetto terrorismo, ingenue speranze di futuro e malinconici ricordi d’infanzia. Lo spettacolo da luogo ad una toccante narrazione che arriva sulla pelle dello spettatore per coinvolgerlo in un incontro/scontro tra islam e cristianesimo, tra noi e loro, tra accoglienza e sicurezza, tra paura e integrazione nel difficile ma possibile dialogo tra due mondi che inesorabilmente si trovano oggi “faccia a faccia”.

 L’occasione rara di conoscere un testo di un autore arabo contemporaneo.

 Nella cultura islamica dove il teatro è vietato, scrivere per la scena diventa un atto di coraggio per affrontare l’integrazione e il dialogo.

DSC_0190 DSC_0194